Il trekking someggiato in Sicilia

Il trekking someggiato in SiciliaCome in tante regioni d’Italia e del mondo, almeno fino ad oltre la metà del secolo scorso, asini e muli hanno sempre svolto un ruolo importante in Sicilia, specie come mezzi di trasporto di uomini e merci. Scrittori e drammaturghi come Verga e Pirandello hanno descritto nelle loro opere i mulattieri (o bordonari) che guidavano piccole mandrie di muli carichi ad es. di zolfo. O eleganti lettighe, con all’interno due viaggiatori, poste sopra due muli che col loro passo riuscivano ad ammortizzare meglio delle carrozze gli scossoni causati dalle malandate strade battute (o “trazzere”). Ancora fino agli anni ‘70 del Novecento gli animali da soma venivano utilizzati dagli agricoltori più anziani nelle località rurali della Sicilia specie per lo spostamento. Ma la sempre più capillare diffusione delle auto alla fine mandò in pensione anche gli asini e i muli, il cui allevamento, per legge di mercato, si ridusse drasticamente, e con esso anche il numero di esemplari.
Anche al fine di evitarne l’estinzione, alcuni appassionati in diverse località della Sicilia hanno deciso da alcuni anni di sviluppare il cosiddetto trekking someggiato, un servizio turistico di escursioni per sentieri rurali e montani che utilizza asini e muli al posto dei cavalli. Gli animali possono anche venire cavalcati – in particolare dai bambini entusiasti – ma più spesso vengono utilizzati come portatori di zaini, bagagli, tende e quant’altro.
Nei pressi di Francavilla di Sicilia (Me) è ad esempio presente un’azienda che fornisce tutto il materiale e l’assistenza, in primo luogo il noleggio degli asini, a coloro che vogliano assaporare la natura dei monti Nebrodi e Peloritani insieme ai somarelli, seguendo diversi percorsi dotati di segnaletica attraverso gli antichi sentieri montani.
Vicino Piazza Armerina (En), un’azienda agrituristica organizza escursioni con l’ausilio di asini e muli lungo un itinerario che raggiunge diverse località interessanti della zona di Enna, tra le quali l’antica miniera di zolfo di Floristella (oggi Parco minerario), la Riserva Naturale Orientata di Rossomanno, il Castello di Gresti o Pietratagliata, ed altre ancora.
trekking someggiato in SiciliaNei pressi di Linguaglossa (Ct), sul versante orientale dell’Etna, un’altra azienda organizza e segue escursioni, sempre con l’ausilio di asini e muli, lungo i sentieri del vulcano, tra boschi, rifugi ed antichi crateri spenti. Gli itinerari variano per durata e difficoltà, da 1 ora fino a più giorni, con grigliate e bivacchi notturni nei rifugi lungo il percorso. Sull’esempio di Francia, Stati Uniti ed altre nazioni, la medesima azienda svolge anche servizio di onoterapia, che come nel caso della più nota ippoterapia, apporta benefici psicologici a disabili e malati con la vicinanza degli asini, animali più pazienti e più calmi degli stessi cavalli.
Sono solo tre esempi dei numerosi servizi di trekking someggiato esistenti un po’ in tutta la Sicilia. Il settore è ancora in espansione al pari che in altre regioni italiane e si prevede che il numero degli operatori crescerà. Per non fare torto a nessuno, in questa pagina si è scelto di non fornire esplicitamente nomi e recapiti delle aziende a cui si è accennato, ma chi fosse interessato non avrà certo difficoltà a reperire in rete link e notizie più precise usando nei motori di ricerca termini chiave come “trekking someggiato Sicilia” e simili. Buon divertimento in compagnia degli asini!

Note. Articolo pubblicato l’11 gennaio 2020. Testo di Ignazio Burgio. Le immagini sono tratte da Wikipedia. La stampa risale al 1834. La foto è di Jean Paul Alandry.


Il trekking someggiato in Sicilia




Privacy policy

Tributo alla stupidità dei motori di ricerca. Il mio plugin wp per motori di ricerca mi suggerisce che per indicizzare al meglio questo articolo devo inserire almeno -2- volte la frase chiave “il trekking someggiato in Sicilia”. Ma al fine di non banalizzare lo stile di questo articolo (assolutamente non commerciale) ripetendo fino alla noia la stessa frase ritengo sia meglio aggiungere alla fine la suddetta frase – il trekking someggiato in Sicilia – nascondendo il tutto alla vista dei pazienti lettori. Spero che in tal modo il mio plugin sia soddisfatto e non mi crei problemi coi motori di ricerca. E spero che i lettori non leggano mai questo testo, perchè è perfettamente inutile.